Ristrutturare il bagno a misura di disabile

Quando si hanno dei problemi di disabilità è importante che la propria abitazione sia progettata in modo da facilitare ogni spostamento, quando così non è diventa fondamentale intervenire tempestivamente con una ristrutturazione adeguata.

Tra le stanze che meritano maggiore attenzione vi è sicuramente la stanza da bagno, vera e propria icona del benessere in casa.

Le problematiche che un disabile o un anziano si trovano a dover affrontare in una stanza da bagno sono molteplici, tra le quali la difficoltà di accesso alla vasca da bagno o il superamento dell’odiato gradino, soluzione diffusissima a causa di una progettazione sbagliata dello spazio.

Per ristrutturare la stanza da bagno a misura di disabile è quindi molto importante individuare tutti i fattori che possano costituire un ostacolo e intervenire di conseguenza.

Abbiamo chiesto consiglio ai tecnici di un’impresa specializzata nel settore come Businessplan Srl per darci alcune indicazioni utili sui principali aspetti su cui intervenire.

Lo spazio

Il primo aspetto da considerare è sicuramente lo spazio. Ogni bagno dovrebbe garantire un facile accesso, limitando la presenza di ostacoli, soprattutto quando si tratta di disabili che si muovono in carrozzella.

Lo spazio minimo indispensabile è di circa 150×150 cm, per ottenerlo si possono utilizzare alcuni accorgimento, come installare sanitari più piccoli ed scegliere un arredo minimale.

La vasca da bagno

La vasca è da sempre sinonimo di benessere e relax, sta di fatto che quando si hanno problemi motori diventa un rischio enorme anche solo accedervi.

Per questo motivo è consigliabile sostituire la vasca con una più pratica doccia quando è possibile, dotata di piatto a filo pavimento e sedile ancorato alla parete.

Se non vi è la possibilità di rimuovere la vasca si può optare per uno sportello ermetico che si inserisce direttamente nella struttura della stessa.

Arredamento

Veniamo alla parte più creativa quella relativa all’arredamento. Se non si hanno problemi di spazio si ha abbastanza libertà da questo punto di vista, l’importante è installare i vari mobili e scaffali tenendo conto dell’altezza di chi si muove con una carrozzina.

Bisogna inoltre trovare lo spazio nelle pareti per inserire dei punti dei supporti ai quali il disabile o l’anziano possa appoggiarsi nelle fasi di spostamento.

Le agevolazioni per le ristrutturazioni

Tutti gli interventi di ristrutturazione orientati a migliorare la qualità della vita di un disabile in casa, risolvendo il gravoso problema del superamento delle barriere architettonche rientrano in quei lavori per cui si ha diritto a precise agevolazioni, che arrivano a coprire oltre il 50 % della spesa sostenuta.

Per saperne di più vai a vedere direttamente la sezione apposita del sito dell’Agenzia delle Entrate.

Ristrutturare il bagno a misura di disabileultima modifica: 2015-08-28T17:24:25+00:00da cubetoni
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento