Il GPL nel futuro green dell’auto

Il Gpl negli ultimi anni ha avuto una diffusione sempre maggiore, non solo per quanto riguarda la fonte energetica più utilizzata nel riscaldamento (per approfondire questo aspetti consigliamo di consultare khrial.it), ma anche e soprattutto come carburante per le auto.

Utilizzato sin dagli anni ’50, solo oggi il settore ha avuto un’evoluzione tale da rendere il futuro energetico delle auto molto più concreto.

Il Gas Gpl viene utilizzata oggi da oltre 7 milioni di italiani che lo usano quotidianamente per cucinare, riscaldare la casa o l’acqua. Nel contesto automobilistico si conta che siano circa 2 milioni le auto a Gpl sulle strade italiane.

Ricordiamo che l’aspetto che rende il Gpl un alleato prezioso dell’ambiente è la sua quasi completa assenza di emissioni.

Attualmente in Italia esistono 3600 distrubutori autorizzati per il rifornimento di auto a Gpl.

Indubbiamenta il Gpl può essere una soluzione green molto importante in un settore che punta sempre di più al rispetto dell’ambiente, anche perché le normative si fanno sempre più rigide.

Gli esempi di case automobilistiche come Volkswagen (vedi l’articolo di repubblica sull’argomento) che hanno ammesso di aver utilizzato un software truccato per passare i test di inquinamento delle auto, rendono ancora più importante avere a disposizione un carburante che possa sopperire a mancanze tecniche, offrendo alte prestazioni senza per questo influire sulla qualità della vita delle persone.

Il GPL nel futuro green dell’autoultima modifica: 2015-09-26T10:05:12+00:00da cubetoni
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento